ROVIZZI DAMIANO
Rovizzi Damiano, l'ultimo baluardo a salutare il Polpen all Stars.
In verità di addii ce ne sono stati, stagioni giocate part-time e impegni spesso ridicoli che gli hanno precluso la permanenza in squadra.
Escluso ciò Rovizzi ha comunque dalla sua un bagaglio di 281 presenze e 139 reti che lo relegano di diritto nell'olimpo del Polpen
Lascia definitivamente nell'estate 2014 per passare definitivamente nel Desenzano C5 del suo primo maestro Ratti.
SAOTTINI ALESSANDRO
Saottini Alessandro, laterale classe 1985.
La vecchia guardia del Polpen all Stars.
Insieme a Bergognini e Pezzotti è uno dei padri fondatori di questa squadra.
Il suo numero 3 rimarrà inviolato in eterno.
Lascia dopo 12 stagioni per l'amore sbocciato per il rugby.
ORIOLI ANDREA
Una storia d'amore consumata.
Si può riassumere cosi la carriera di Orioli al Polpen.
Grande acquisto della storica rifondazione del 2001 da subito uno degli elementi più eccellenti e legati all'ambiente Polpen.
Grazie alle ottime prestazioni nella sua società raggiunge nel 2003 perfino la serie A2 con la Virtus Brescia calcio a 5.
Per lui 9 stagioni al Polpen, 230 presenze e 151 reti all'attivo.
Merito suo il sito internet dove andiamo a ricordare questo grande giocatore che ha dato tanto al Polpen in campo e fuori ma che sul più bello,senza motivo,ha mollato squadra e amici.
GUERINI ANDREA
Pezzo di storia del Polpen all Stars.
Arriva in sordina nel 2002 e arrivano i primi successi.
Come Orioli anche per lui 9 stagioni di Polpen,112 presenze e 51 reti per uno se non il centrale più forte che questa squadra ricordi.
DURIC BORIS
Duric è la vecchia guardia per eccellenza.
11 stagioni al Polpen, 261 presenze e 231 reti.
Centrale difensivo, Laterale, attaccante non faceva differenza.. quando le gambe giravano era impossibile da contenere.
Il motivo per cui lascia il Polpen...?? non lo sapremo mai con certezza..
Dopo il Polpen qualche stagione in giro senza incidere e poi il definitivo abbandono dell'attività.
Potreste incontrarlo su qualche panchina a raccontare della sua convocazione in under 21 croata o del suo tiro al plutonio che spaccava le costole.
BERTAZZI GIUSEPPE
Dopo ben 6 stagioni disputate col Polpen si chiude uno stupendo rapporto nel peggiore dei modi. Bertazzi,da sempre un elemento importante per lo spogliatoio,benchè tecnica mente non evesse niente di eccezzionale era un alemento che stava a cuore un pò a tutti. Nell'estate del 2004 la scelta di non seguire più le orme societarie e, l'insediamento in un altro ambiente poco propenso al resto dello spogliatoio lo hanno tagliato fuori dalla rosa giallo-blu fino ad arrivare a un licenziamento ufficiale. Per lui va un grazie per lo spirito avuto fino alla stagione 2003\2004 ma,allo stesso tempo ci sarà sempre un grande dispiacere per non aver potuto cogliere i frutti di un intenso lavoro sia tecnico che comportamnetale su questo ragazzo.
COSTANTE EROS VINCENT
Uno dei portieri che ha scritto pagine di storia Polpen nella prima decade prima dell'avvento di Dusi.
Arriva al Polpen nel 2002 e subito sbaraglia la concorrenza di Bergognini e Fasolini.
Con il Polpen vince tutto, arriva a giocare nell'under 21 del Brescia calcio a 5 e si toglie innumerevoli soddifazioni.
Nel 2010 scompare nel nulla senza più rispondere alle convocazioni della squadra.
Mistero.